ARGENTINA | L’italiana Elena Bonatti apre un centro oncologico a Curuzù Cuatià

Gente d’Italia, giornale online italiano in Argentina diretto da Mimmo Porpiglia, racconta una storia molto interessante da Curuzú Cuatiá.

Curuzú Cuatiá è una città che si trova al sud della provincia di Corrientes. Il nome è nella lingua guaraní, significa croce di carta ha una popolazione di quasi 35.000 abitanti, ma adesso è anche la protagonista di una storia per certi versi unica. Quattro anni fa Elena Bonatti, sentì che c’era qualcosa che non andava nel proprio corpo, un tumore al seno, grande e aggressivo. Chemioterapia, ma anche un intervento chirurgico per far scomparire il cancro. Ma con il tempo quel male è tornato a farsi vedere, ma nonostante tutto, Elena non si è preoccupata, le cure le ha proseguite in Italia, a Milano, ma mentre si trovava lontano dall’Argentina, ha deciso anche di investire 15 milioni di dollari per un centro oncologico pubblico, a Curuzú Cuatiá con la volontà di ricreare le stesse condizioni che aveva trovato, per curarsi, a Milano. Stessa tecnologia, identiche capacità. Un progetto ambizioso, ma soprattutto per tutti. La famiglia Bonatti è italiana, anche se Elena è nata in Argentina proprio perché il padre a Curuzú aveva acquistato del terreno e durante gli anni Sessanta la famiglia soleva passare gli inverni in questa parte dell’Argentina…

» CLICCA QUI E CONTINUA A LEGGERE  |  » PAGINA FACEBOOK

(Visited 65 times, 1 visits today)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*