ARGENTINA | Settimana della lingua italiana, all’IIC di Buenos Aires incontro con il fumettista Lorenzo Mattotti

L’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires presenta il famoso fumettista e artista grafico Lorenzo Mattotti nell’ambito della XX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, dedicata quest’anno all’ “Italiano tra parola e immagine”.

Lorenzo Mattotti (fumettista, illustratore e creatore cinematografico), parlerà con Donatella Cannova (Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires) e con Cecilia Barrionuevo (Direttrice Artistica del Festival Internazionale di Cinema di Mar del Plata) della sua variegata produzione. In particolare farà riferimento al suo libro di recente pubblicazione “Patagonia” e ai bellissimi disegni che lo compongono, che il pubblico potrà apprezzare durante l’incontro. Farà riferimento anche al suo film d’animazione “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” tratto da un racconto di Dino Buzzati, che ha suscitato fervida ammirazione ed entusiasmo da parte della critica a Cannes (sezione Un certain regard) ed è stato presentato al Festival Internazionale di Cinema di Mar del Plata 2019.

L’evento sarà trasmesso sui canali Youtube e Facebook dell’Istituto. 

Gli iscritti riceveranno inoltre il link per poter vedere lo streaming del film di Mattotti “La famosa invasione degli orsi in Sicilia”, che sará disponibile a partire dalla conclusione dell’evento e accessibile per 48 ore.

PRENOTA QUI IL TUO POSTO

 

Il Libro

Lorenzo Mattotti attraversa la Patagonia nel corso di un lungo viaggio, accompagnato dall’amico e scrittore argentino Jorge Zentner. Partendo in macchina da Buenos Aires scende lentamente a sud per un mese. Per catturare la vastità delle steppe e la maestosità delle montagne, quando ne ha la possibilità, si ferma e tira fuori il proprio astuccio di pastelli per realizzare degli schizzi veloci su un classico taccuino da viaggio. Rientrato a Parigi, Mattotti attende sei mesi prima di rivedere quei materiali: a quel punto si sente finalmente pronto a rielaborare le innumerevoli suggestioni accumulate nel corso del viaggio e a trasferirle in una serie di tavole. Per farlo decide di servirsi di un taccuino di carta nepalese fatta a mano dalla forma allungata e di utilizzare unicamente un pennino e della china. Questa tecnica essenziale gli permette di definire con precisione le geometrie dei paesaggi incontrati, giocando con le imperfezioni del supporto e servendosi di una linea pulita e ariosa. Non è la prima volta che Mattotti sente il bisogno di realizzare un diario illustrato di viaggio, lo aveva già fatto nel 2014, raccogliendo in un prezioso travel book, pubblicato da Louis Vuitton, una serie di disegni che documentavano la sua scoperta del Vietnam.

 

Il Film: 
Tratto da un racconto dello scrittore Dino Buzzati, che da decenni innamora lettori di ogni età, il noto fumettista e illustratore Lorenzo Mattotti dirige l’omonimo film d’animazione, che recupera, celebra e addirittura prolunga quella storia, pubblicata per la prima volta nel 1945.
“Dietro le immagini del film c’è, ovviamente, il mio amore per la pittura italiana e l’iconografia mediterranea, aspetto che può essere apprezzato nel tipo di luminosità del film. Volevo esprimere la forza espressiva del colore, le sue capacità comunicative, il suo potere di trasmettere gioia ed energia. Ho dedicato molta attenzione anche alla composizione dell’immagine, e in questo compito ho riversato i miei 40 anni di esperienza come disegnatore. Mi interessava avere una struttura grafica, non naturalistica, incentrata sulle proporzioni, sull’aria delle immagini e sui contrasti di luci ed ombre per creare spazi con profondità ”, dice Mattotti sulla forza plastica contagiosa del film, in cui abbondano i riferimenti ad altre devozioni personali come la tradizione impressionista o le piazze metafisiche di Giorgio de Chirico

Lorenzo Mattotti è nato a Brescia nel 1954. Artista grafico noto per i suoi fumetti (per i quali ha vinto l’Eisner Prize), le sue illustrazioni per le più prestigiose pubblicazioni del mondo (Cosmopolitan, Vogue, The New Yorker, Le Monde, Vanity Fair) e i suoi manifesti (come quello del Festival di Cannes 2000). È autore di fumetti di culto come “Il Signor Spartaco”, “Stigmate” e “Fuochi”, tra gli altri. Ha anche illustrato libri per bambini, ha lavorato per il mondo della moda, ha realizzato campagne pubblicitarie. Nel campo del cinema ha collaborato con Wong Kar Wai, Soderbergh e Antonioni e, come regista, in Peur (s) du noir (2007) insieme ad altri importanti fumettisti.
A 65 anni ha debuttato come regista con il film d’animazione La famosa invasione degli orsi in Sicilia (Italia, Francia | 2019 | 82 min.), adattamento di un romanzo di Dino Buzzati, acclamato dalla critica a Cannes e presentato al Festival Internazionale del Cinema di Mar del Plata nel 2019. Recentemente è stato pubblicato anche il suo libro “Patagonia”, un affascinante diario di viaggio illustrato e commentato.

(Visited 16 times, 1 visits today)
Please follow and like us: