ITALIA | Vittoria all’esordio per il Palermo targato Tony Di Piazza. Dagli States il Presidente esulta: ‘Complimenti a tutti!’

“COMPLIMENTI A TUTTI I GIOCATORI, STAFF E TIFOSI. VITTORIA MERITATA!! FORZA PALERMO!!”.

Esulta così Tony Di Piazza, imprenditore italo-americano, nativo di San Giuseppe Jato, diventato questa estate il nuovo presidente del Palermo insieme a Daniele e Dario Mirri.

Debutto con i fiocchi per la formazione di Rosario Pergolizzi che batte il Marsala di Vincenzo Giannusa al Lombardo Angotta, maturando così la sua prima vittoria in Serie D. A decidere il match, una rete messa a segno all’81° dal diciannovenne Raimondo Lucera: palermitano doc ormai entrato, inevitabilmente, nella storia della neonata SSD Palermo. Risultato che torna a fare sorridere tutto l’ambiente rosanero, dopo un lungo periodo buio. A festeggiare non solo giocatori, staff e supporters del club rosa, ma anche i vertici della società siciliana. Lo testimonia il caloroso il messaggio che il Presidente Tony Di Piazza ha voluto diffondere tramite il suo profilo Facebook pochi istanti dopo il termine della sfida che ha visto trionfare i rosanero dopo 90 minuti combattutissimi.

Classe 1952, Di Piazza è migrato negli Stati Uniti nel 1966, lasciando la Sicilia ad otto anni, col padre muratore che provò la fortuna a New York, dopo esser stato per sei anni in Svizzera. Giunti negli States il padre iniziò a lavorare in una fabbrica tessile, mentre Antonino frequentava il college. Nel 1980 Di Piazza iniziò il su business avviando una società immobiliare, affare che oggi costituisce la base della sua fortuna economica.

Di Piazza oggi ha un fatturato da milioni di dollari, diverse proprietà fra New York e la Florida e la sua missione è quella di tramandare la cultura italiana alle nuove generazioni dei figli di emigranti.

Il legame con la squadra rosanero c’è sempre stato, tanto che nel 2004 ha organizzato una festa a New York, dove hanno parteciparono anche Andrea Gasbarroni e Pietro Accardi. Di Piazza è un filantropo, le raccolte fondi sono quasi un impegno pari ai suoi affari: si è mosso per i terremotati di Arquata del Tronto e per i figli dell’ispettore Raciti, ucciso nel 2007 durante gli scontri fuori dal “Massimino” in occasione del derby Catania Palermo.

Il tabellino
MARSALA: Russo, Lo Iacono, Monteleone; Balistrer (Ogbebor 86’)i; Montuori, Lorefice, Lauria (Ferchichi 70’); Rizzo; Manfrè, La Vardera (Castrovilli 86’), Ficarotta.  All. Giannusa
PALERMO: 1 Pelagotti 6,5, 4 Accardi 6, 19 Lancini 6, 24 Crivello 6,5 , 23 Doda 6,5, 6 Martinelli (cap.) 6, 8 Martin 6, 33 Langella 6(Vaccaro 87’) 73 Kraja 6  (Lucera 64’ 7), 75 Felici 6,5, Ricciardo 5 (Santana 87’). All. Pergolizzi
ARBITRO: Claudio Campobasso
Marcatore: Lucera 81’
Ammoniti: Lancini 6’; Manfrè 6’; Montuori 34’; Ficarrotta 41’; Accardi 78’.

(Visited 10 times, 1 visits today)