ITALIA | A Roma la 23esima edizione del ‘Premio Braille’

Lunedì 3 dicembre, all’Auditorium della Conciliazione di Roma si è tenuta la 23esima edizione del Premio Braille una serata di spettacolo e solidarietà ideata dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti il Premio Braille per ringraziare e offrire un riconoscimento a personalità e istituzioni che si sono segnalate per la loro opera in favore della categoria. L’edizione 2018 è organizzata e prodotta da Tiziana Rocca, da sempre vicina ad associazioni e istituzioni che si prodigano per il bene altrui.

La redazione di Patrimonio Italiano Tv ha presenziato all’evento e raccolto le testimonianze video dei tanti vip accorsi a dare il proprio contributo: Peppino Di Capri, Michele Placido, Paolo Ruffini, Rita Dalla Chiesa, Biagio Izzo, Piero Mazzocchetti, Violante Placido, Paolo Migone, Annalisa Minetti, Cristiano De André, Simona Molinari, Roberta Morise, Giovanni Caccamo, Annabelle Belmondo, Miriam Candurro, Sarah Jane Morris & Tony Remy

Durante l’evento, sono stati consegnati i Premi Braille di quest’anno: ad Andrea Camilleri per la sua carriera; alla Banca d’Italia per la promozione di posti di lavoro per i non vedenti non relegati ai soli ruoli di centralinisti; a un Volontario del Servizio Civile Nazionale per l’impegno profuso quotidianamente nel 2018.

In avvio di serata, il presidente dell’Uici Mario Barbuto ha mostrato di Andrea Bocelli, impossibilitato a partecipare all’evento perché in tournee negli Stati Uniti.

Menzione speciale ad Amedeo Bagnasco che con il suo libro “La scatola dei segreti” racconta la storia di come un ragazzo non vedente scopre le bellezze di un’isola; i proventi del libro vengono devoluti a un progetto dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. Durante la serata, a testimonianza delle buone prassi di inclusione, Takeda dal palco racconterà di come ha sviluppato un’Applicazione utile alla lettura dei bugiardini per i non vedenti; inoltre verranno presentati i dispositivi OrCam MyEye.

Il percorso per accedere in teatro sarà accessibile grazie al posizionamento di un percorso tattilo-plantare LVE.

» CLICCA QUI E GUARDA LE INTERVISTE

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*