Nanda Rea investigadora titular en el Institut de Ciencies de l Espai del CSIC en Barcelona de origen italiano y afincada en Holanda decidio mudarse a Espana para investigar CREDITOS Nanda Rea

SPAGNA | Anche l’astrofisica italiana Nanda Rea tra i vincitori del Premio di ricerca di Cataluña 2017

Il 15 ottobre scorso l’astrofisica italiana Nanda Rea, ricercatore capo del Consiglio Superiore della Ricerca Scientifica, ha ricevuto il Premio per i Giovani Talenti della Ricerca, conferito dal Dipartimento di Impresa e Conoscenza della Generalitat di Catalunia e dalla Fondazione Catalana per la Ricerca e l’Innovazione.

Il suo lavoro riguarda le magnetares, stelle di neutroni coinvolte in campi magnetici tra i più intensi dell’universo. La ricercatrice italiana si è distinta per i suoi studi sull’astrofisica dell’energia, dedicati all’osservazione e all’interpretazione teoretica degli oggetti compatti.

Nanda Rea, dottore di ricerca in Astrofisica presso l’Università di Roma Tor Vergata, ha maturato eccellenti esperienze di ricerca ed insegnamento in ambito internazionale. E’ membro di numerosi enti accademici e pubblica su riviste di rilievo internazionale, oltre che essere membro di numerosi enti di ricerca.

Nel ricevere il premio, Rea ha ricordato questo Consolato Generale d’Italia per le iniziative recentemente da noi avviate a sostegno delle professionalità italiane più innovative in questo territorio. La scienziata ha voluto sottolineare inoltre l’accoglienza ricevuta in Catalunia per il suo lavoro di studio e sperimentazione ed il ruolo fondamentale delle donne negli enti di ricerca e nelle Istituzioni. Per questo ha rivolto ai presenti un appello a promuovere maggiormente lo studio della scienza da parte delle bambine, delle ragazze e delle giovani studiose, troppo spesso spinte verso altre materie secondo modelli culturali superati.

Hanno presieduto la cerimonia: il Presidente della Generalitat di Catalunia Quim Torra; il Consigliere del Dipartimento di Impresa e Conoscenza Angels Chacòn e il Presidente della Fondazione Catalana per la Ricerca e l’Innovazione Antoni Esteve.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*