SPAGNA | Casa degli italiani e Comites di Barcellona, fino al 15 novembre raccolta di libri per una biblioteca italiana a Ibiza e Formentera

Barcellona, 23 di ottobre. Quest’anno, la XX Settimana della lingua italiana nel mondo ha luogo dal 19 al 25 ottobre 2020 e s’intitola: “L’italiano tra parola e immagine: graffiti, illustrazioni, fumetti”.

La comunità Italiana di Barcellona non ha voluto mancare a questo appuntamento coinvolgendo i connazionali residenti nella città “Condal” in una iniziativa promossa dalla Lista Italia del Comites di Barcellona insieme alla Casa degli Italiani di Barcellona. Nello specifico, si è dato inizio a una raccolta di libri in lingua italiana con l’obiettivo di promuovere la lettura nella nostra bellisima lingua e dotare il Vice-Consolato Onorario di Ibiza e Formentera di una piccola biblioteca a favore dei nostri connazionali residenti sulle isole Baleari.

“Dopodichè ci adopereremo per catalogare, imballare e spedire i libri raccolti al Vice-Consolato onorario di Ibiza e Formentera”, ci spiega Alessio Cusin, Consigliere del Comites di Barcellona. Anche il presidente della Casa degli Italiani, Mirko Scaletti, non ci nasconde l’entusiamo per questa iniziativa. “Non appena abbiamo messo in atto questo progetto, non si sono fatte attendere le offerte di collaborazione da parte di connazionali e delle altre istituzioni Italiane, tra cui l’Istituto Italiano di Cultura e il Consolato Italiano di Barcellona, i quali ci hanno permesso raccogliere già un numero considerevole di libri”.

La sede della Casa degli italiani di Barcellona

 

Pertanto, tutti coloro che volessero lasciare il proprio libro/i possono recarsi alla Casa degli Italiani di Barcellona (Paseo Mendez Vigo, 8 Barcellona) in orari d’ufficio fino il 15 novembre.

Istituiti con legge n. 205/1985, i Com.It.Es. – successivamente innovati dalla Legge 23 ottobre 2003, n. 286 e dal D.P.R. 29 dicembre 2003, n. 395 11(Regolamento di attuazione) – sono organismi rappresentativi della nostra collettività, eletti direttamente dagli italiani residenti all’estero in ciascuna Circoscrizione consolare dove risiedono almeno tremila connazionali. I Com.It.Es. sono composti da 12 membri o da 18 membri, a seconda che vengano eletti in Circoscrizioni Consolari con un numero minore o maggiore di 100 mila connazionali residenti. I Com.It.Es. sono “organi di rappresentanza degli italiani all’estero nei rapporti con le rappresentanze diplomatico-consolari” (art. 1, co. 2 Legge 286/2003). Pertanto, possiedono un ruolo tanto nei confronti delle collettività, di cui sono espressione, tanto dell’Autorità consolare, con la quale mantengono rapporti di collaborazione e cooperazione attraverso un “regolare flusso di informazioni”, al fine di tutelare i diritti e gli interessi dei cittadini italiani residenti.

Con riguardo alle loro funzioni, i Com.It.Es. contribuiscono, inoltre, ad individuare e promuovere le esigenze di sviluppo sociale, culturale e civile della comunità di riferimento; con particolare attenzione nei confronti delle tematiche delle pari opportunità, dell’assistenza sociale e scolastica, della formazione professionale, del settore culturale, dello sport e del tempo libero.

(Visited 18 times, 1 visits today)
Please follow and like us: