STATI UNITI | Venerdì 21 dicembre a Washington si terrà ‘The shortest day’

L’Istituto Italiano di Cultura di Washington DC chiude la programmazione del 2018 il 21 dicembre e nel giorno più corto dell’anno invita soci e amici ad unirsi ad una divertente serata. Come ormai consuetudine, nel solstizio d’inverno si celebra “The shortest day!” con la presentazione di una serie di cortometraggi – in questo caso eccentrici, divertenti e perspicaci – a rappresentare alcuni dei migliori talenti emergenti del cinema italiano.

La selezione scelta quest’anno toccherà vari argomenti – dall’opera ai diritti dei lavoratori, dalla migrazione alla ricerca della felicità – e comprenderà i vincitori dei più prestigiosi premi e festival di tutto il mondo, tra cui la il candidato italiano per il miglior cortometraggio animato agli Academy Awards 2018.

I cortometraggi saranno presentati versione originale, dunque in lingua italiana, con sottotitoli in inglese. Questa la selezione:

Carmen” diretto da Giuseppe Cardaci. Fuori da un’audizione, un gruppo di aspiranti attrici attende il proprio turno per il ruolo principale dell’iconica opera Carmen. Una di loro in particolare, Carmen Frasquita, sta per affrontare la sfida della sua vita mentre i giudici vedranno uno spettacolo mai visto prima. Tutto in appena 6 minuti e 59 secondi.
Respiro” (7:35) diretto da Andrea Brusa e Marco Scotuzzi. Quando un rifugiato siriano deve attraversare il confine italiano, scopre che solo una cosa può salvarla: il suo respiro.
La Giornata” (11:36) diretto da Pippo Mezzapesa. Paola Clemente, una lavoratrice pugliese di 49 anni, è morta di fatica il 13 luglio 2015. La sua storia è raccontata attraverso fatti e parole dell’inchiesta ai padroni di casa che la sfruttavano e dalle voci delle donne che viaggiavano sul bus che li porta al lavoro sul campo.
Confino” (11:07) diretto da Nico Bonomolo. Sicilia, periodo fascista. Un performer delle ombre è confinato in un’isola con un faro perché durante uno dei suoi spettacoli usa la sua arte per prendere in giro Mussolini. Un evento fortuito insieme alla sua arte lo riscatteranno dalla solitudine e dalla prigionia.
Sinuaria” (15:23) diretto da Roberto Carta. Michele Murtas è un giovane imprigionato nel penitenziario dell’Asinara alla fine degli anni ’70. Michele è un parrucchiere di talento, il che significa che gli piacciono molto le mogli delle guardie carcerarie e dei funzionari locali. Quando gli viene offerta la libertà condizionale per il buon comportamento, la turbolenza si scatena nella tranquilla vita dell’isola.
Pazzo & Bella” (16:31) diretto da Marcello Di Noto. Pazzo è un uomo di mezza età su una sedia a rotelle improvvisata che possiede una piccola stazione di servizio con la sua attraente moglie alcolizzata. Entrambi hanno pochissime prospettive e, quando un gangster locale offre loro una grossa somma di denaro per uccidere un uomo, Bella è pronta a tutto per rompere la monotonia della loro vita.
Elvis” (6:30) diretto da Andrea Della Monica. Impiegato in un magazzino di giorno, imitatore di Elvis di notte. La performance di Sandro in una discoteca fa una così grande impressione, che un manager discutibile gli offre di andare in tournée in Cina insieme. Lacerato tra il sogno di una vita e una madre soffocante, Sandro dovrà affrontare la cosa più difficile per lui: fare una scelta.

(Visited 4 times, 1 visits today)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*