Patrimonio Italiano TV conquista New York: “Citation” del Borough di Brooklyn e tante storie di paesani raccolte negli States

Alla prima uscita ufficiale, pochi mesi dopo lo sbarco sul web, Patrimonio Italiano tv – webtv degli italiani all’estero – trionfa in America. I due milioni di visualizzazioni ottenuto dal video del colorito abbraccio di un emigrato pugliese al Presidente della regione Puglia Michele Emiliano, è stato il preludio all’affermazione del network ideato dai giornalisti Michele Pilla e Luigi Liberti.

Due giorni prima di intervenire al prestigioso Galà del Niaf di Washington, si è tenuto a Brooklyn presso la sede del F.I.A.O. (Federation of Italian America Organization) la prima edizione del “Patrimonio Italiano Awards”, premio riservato agli italiani che diffondono il patrimonio italiano nel modo. La cerimonia si è aperta con la consegna della prestigiosa “Citation” da parte del presidente del Brooklyn borough, Eric Adams, ai fondatori della webtv, Liberti e Pilla.

Da sinistra: Michele Pilla, Luigi Liberti ed Eric Adams, Presidente del Borough di Brooklyn

Luigi Liberti e Michele Pilla con la prestigiosa “Citation” del Borough di Brooklyn

Nel corso del viaggio negli States, la webtv ha realizzato uno speciale sul Columbus Day di New York, la bellissima parata svoltasi sulla Fifth Avenue, con interviste ai tantissimi italiani accorsi a far festa; da New York a Washington, con il Premio Eccellenza Italiana presso lo storico Cafè Milano, quindi il 43esimo Galà del N.I.A.F., uno degli eventi più importanti al mondo. Infine, viaggio nella Little Italy di Boston.

Un viaggio ricco di contenuti, che mostra quanto l’Italia sia amata dai nostri connazionali all’estero, che giorno dopo giorno s’impegnano a profondere italianità oltreoceano. E proprio di loro, Patrimonio Italiano Tv racconta le gesta, in una serie di video visualizzabili nell’apposita sezione sul portale.

SEZIONE PATRIMONIO ITALIANO AWARDS   | |   SPECIALE USA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*